In giro per i monumenti di Firenze

Attratti dai monumenti più famosi, dalle opere d’arte conservate in alcuni dei musei più importanti del mondo, dai sapori e dalle tradizioni della città di Firenze, spesso si rischia di non considerare come primarie le visite ad un gran numero di altri luoghi di minor risonanza. Sicuramente città come Firenze, non possono essere visitate in un sol giorno. Probabilmente per poterne godere appieno e scoprirne ogni anfratto sarebbe insufficiente persino viverci, ma distaccandoci dai tour tradizionali parliamo dei tanti giardini sparsi per la città.

Proprio al centro della città, magari a due passi dal vostro hotel Firenze centro, spicca per storia e bellezza il Giardino di Boboli.

Grande all’incirca 45 ettari, è letteralmente disseminato di sculture, fontane, aiuole e viali alberati. Le opere che custodisce sono spesso anch’esse di grandissimi artisti del passato. Voluto in pieno Risorgimento dalla famiglia de Medici, è praticamente divenuto, grazie alla sua grandezza e bellezza, il modello per i più grandi giardini reali europei dei secoli successivi. Assolutamente da non perdere, tra le tante meraviglie racchiuse, sono l’obelisco di Luxor, la fontana di Nettuno, la Fontana dell’Oceano e la Grotta Grande del Buontalenti.
Un altro giardino, forse meno ricco di opere d’arte ma con una bellissima vista sulla città è il Giardino di Villa Bardini. Particolarmente apprezzato è anche un meraviglioso tunnel di glicini che lo rende uno dei giardini più affascinanti della città.

Se poi il romanticismo o la passione per i fiori è uno dei vostri tratti distintivi, una visita del Giardino delle Rose, vi regalerà un’esperienza irripetibile. Come lascia intuire il nome, vi sono oltre 350 varietà di rose che in primavera sbocciano inebriando l’aria, riempiendo di colori il verde dei prati. Oltre a queste poi, è possibile trovare oltre un migliaio di specie botaniche diverse, un giardino giapponese Shorai e 12 particolari opere di Jean-Michel Folon disseminate per il parco.