I vari tipi di piastre per capelli 

Con il termine “piastra per capelli” si intende ormai una categoria ben più ampia delle semplici piastre liscianti, ed anche per ogni tipologia sono presenti diversità, prevalentemente nei materiali, tra una piastra e l’altra. Andando con ordine, le piastre per capelli possono essere generalmente piastre liscianti, ferri per arricciare o ondulare i capelli o piastre per acconciature particolari, come il frisé.

Pur essendo costruite essenzialmente allo stesso modo (vi è, infatti, un manico per maneggiare lo strumento che è costituito con un materiale resistente al calore, e la parte riscaldata, che rappresenta la piastra vera e propria e che consente di acconciare i capelli come desiderato). Le piastre in sé, a loro volta, possono essere realizzate in modo diverso: la differenza è solitamente data dai diversi materiali utilizzati; tra i più conosciuti ed utilizzati vi sono la ceramica, la cheratina, il titanio e la tormalina.

Si tratta in ogni caso di materiali molto resistenti e perfettamente in grado di mantenere e condurre il calore, oltre che di non danneggiare i capelli quando utilizzati correttamente. La ceramica è senz’altro il materiale più utilizzato per il rivestimento delle piastre (che, invece, internamente sono realizzate in alluminio) in quanto consente una perfetta distribuzione del calore, evitando così che alcune parti dei capelli vengano piastrate più o meno di altre, ed inoltre per la natura stessa di questo materiale, rende il passaggio sui capelli più fluida e scorrevole riducendo ulteriormente i rischi di danneggiare i capelli con il calore.

Segue la ceramica un materiale realizzato partendo da un cristallo naturale, la tormalina, che ha la importante proprietà di emettere ioni negativi con il calore, in modo da fungere da ionizzante naturale, riducendo sia l’effetto crespo che l’elettricità statica che tende a rimanere sui capelli. Uno degli ultimi ritrovati per la realizzazione delle piastre per capelli è invece il titanio, che pur tendendo ad essere più pesante degli altri materiali, agisce da antibatterico naturale, oltre che essere anallergico, ed emette ioni di argento durante il funzionamento, creando inoltre un velo protettivo sui capelli, che cos non vengono rovinati dal calore, e rendendo lo scorrimento più veloce e fluido, come spiegato in dettaglio sul seguente sito sulle migliori piastre per capelli a confronto.